Guida paidocosmetica: le sostanze che fanno bene alla pelle dei più piccoli

Guida paidocosmetica: le sostanze che fanno bene alla pelle di neonati e bambini

Guida ai prodotti cosmetici naturali per la pelle di neonati e bambini

I prodotti cosmetici per bambini non sono tutti uguali. Sono gli ingredienti contenuti in formula a fare la differenza: è importante saper riconoscere le sostanze che promuovono e supportano la corretta funzionalità cutanea e quelle che potrebbero ostacolarla.

Generalmente sono da preferire i prodotti che contengono solamente ingredienti di origine naturale rispetto a prodotti che contengono solo sostanze chimiche. Con questa breve guida mamme e papà possono orientarsi nella scelta dei principi attivi naturali più affini alla pelle delicata del bambino, fin dai suoi primi giorni di vita.


 

L’olio eudermico, un amico della fisiologia cutanea

Il termine “eudermico” indica la proprietà di una sostanza di migliorare lo stato fisiologico della pelle: una qualità fondamentale, sia per mantenere la pelle sana, che per ripristinare l’integrità cutanea quando compromessa da irritazioni, arrossamenti, pelle atopica o dermatite.
 

Gli oli vegetali ad alta tollerabilità cutanea

Dalle piante si possono estrarre sostanze preziose per la pelle, altamente tollerabili anche dai più piccoli e in grado di veicolare sostanze utili al metabolismo cellulare della pelle e dei suoi annessi.

Tra gli oli vegetali, per idratare e nutrire la pelle in profondità, sono ideali:

L’olio di crusca di riso (Oryza Sativa Bran Oil): si ricava dal rivestimento esterno del chicco di riso. Eccellente per le pelli sensibili, grazie alle sue proprietà idratanti e lenitive. Contiene acido fitico, una vitamina del complesso B che si ritiene possa stimolare la circolazione e la crescita cellulare. L’olio di crusca di riso contiene anche grandi quantità di squalene, una sostanza che viene prodotta nel fegato e che costituisce il 12% del sebo umano, l’idratante naturale della pelle. È inoltre uno schermo solare naturale e contiene notevoli quantità di vitamina E. Ha una naturale affinità con la pelle e si assorbe rapidamente, senza ungere.

L’olio di babassu (Orbignya Oleifera Seed Oil): ottenuto dalle noci di una palma originaria del Brasile, ha proprietà molto simili a quelle dell’olio di cocco. È composto principalmente da gliceridi degli acidi grassi laurico, miristico, oleico (omega 9) e linoleico (omega 6), steroli e tocoferoli. Viene impiegato in ambito cosmetico per le sue proprietà emollienti, lubrificanti, protettive e nutrienti per pelli secche e sensibili.

L’olio di oliva (Olea Europaea Fruit Oil): dalle proprietà emollienti, ammorbidenti e antiinfiammatorie è utile in tutti gli stati di secchezza e desquamazione cutanea, ha una composizione in grassi molto simile al sebo della cute e tra i lipidi naturali è quello con un’eccellente affinità per lo strato lipidico della pelle. Contiene vitamine liposolubili come la vitamina A e la vitamina E dalle note proprietà antiossidanti. I principi dell’olio d’oliva aiutano a ricostruire la barriera cutanea inducendo la formazione di lipidi epidermici con un corretto contenuto di acidi grassi insaturi.

L’olio di jojoba (Simmondsia Chinensis Seed Oil): è una cera liquida ricca di ceramidi e totalmente priva di glicerina, estratto dai semi di una pianta appartenente alla famiglia delle Buxacee, altamente assorbibile dalla pelle e ricca di antiossidanti. Non è irritante sulla cute né induce reazioni di sensibilizzazione cutanea.

L’olio di argan (Argania Spinosa Kernel Oil): con proprietà idratante, favorisce l’ossigenazione cellulare proteggendo la cute dalle aggressioni esterne e neutralizzando i radicali liberi, grazie alla presenza di tocoferoli, flavonoidi, carotenoidi, xantofille, steroli e triterpeni (antiossidanti che conferiscono stabilità nei confronti dei processi ossidanti).

La provenienza dei principi attivi da coltivazioni biologiche è una garanzia in più sulla naturalità e dermocompatibilità cutanea.
 

L’olio di emu affine alla pelle più delicata

Un olio eudermico di derivazione animale è invece l’olio di emu, utilizzato dagli aborigeni australiani da secoli, e noto per le sue proprietà riepitelizzanti, cicatrizzanti e riparatrici in caso di infiammazioni grazie alla presenza degli acidi grassi omega 3, 6 e 9 che aumentano la sua capacità di penetrare gli strati della pelle, nutrendo e riparando la cute in profondità. Il suo pool lipidico similsebo bilanciato ha proprietà antinfiammatorie, rende la pelle elastica e incrementa lo spessore cutaneo, senza ostruire i pori. L’olio di emu è tollerabile anche dalle pelli più sensibili come quelle dei bambini e dei neonati, per questo viene utilizzato per lenire la pelle in caso di irritazioni e dermatiti da pannolino.
 

Il consiglio per la pelle degli esperti Fiocchi di Riso

Guardare l’etichetta è sempre una buona prassi: cerca nella lista ingredienti (INCI) dei prodotti che utilizzi per il tuo bambino gli ingredienti citati in questa guida paidocosmetica, per scegliere con consapevolezza i prodotti più affini e adatti alla pelle del tuo bambino.

I nostri preparati